Agevolazioni per le imprese, guida MiSE

Pollice alzato per agevolazioni per le impresePubblicata da parte del Ministero dello Sviluppo Economico (MiSE) la guida alle agevolazioni per le imprese, un vademecum che raccoglie tutti gli aiuti a disposizione di aziende, start-up e PMI innovative.

Negli ultimi anni, il Ministero dello Sviluppo Economico ha adottato numerose iniziative volte a rafforzare la competitività delle realtà produttive, attraverso il rilancio degli investimenti, una maggiore proiezione internazionale e un più intenso accesso a fattori come l’energia e il credito, con l’obiettivo di favorire la spinta verso l’innovazione tecnologica e organizzativa.

L’Handbook, redatto sia in italiano che in inglese e suddiviso in quattro macro-aree con focus su start-up e PMI innovative, vuole essere una guida alle agevolazioni per le imprese, allo scopo di facilitare la ricerca di misure di sostegno all’attività.

Di seguito i punti principali dell’Handbook MiSE.

Agevolazioni fruibili dalle imprese

1) Sostegno alla competitività

  • Nuova Sabatini: sostenere gli investimenti per acquisto, anche in leasing, di macchinari, attrezzature, impianti, beni strumentali ad uso produttivo, nonché hardware, software e tecnologie digitali.
  • Fondo di Garanzia: favorire l’accesso al credito delle PMI mediante la concessione di una garanzia pubblica.
  1. Microcredito: sostenere l’avvio e lo sviluppo della microimprenditorialità favorendone l’accesso alle fonti finanziarie.
  2. Sezione imprese femminili: sostenere l’utilizzo del Fondo a favore delle imprese a prevalente partecipazione femminile.
  3. Sezione editoria: sostenere l’utilizzo della garanzia del Fondo a favore delle PMI editoriali.
  • Contratti di sviluppo: sostenere gli investimenti di grandi dimensioni nel settore industriale, della tutela ambientale e del turismo, nonché progetti di ricerca, sviluppo e innovazione.
  • Autoimprenditorialità: sostenere la nuova imprenditorialità, attraverso la creazione di micro e piccole imprese a prevalente o totale partecipazione giovanile o femminile, e sostenere lo sviluppo mediante migliori condizioni di accesso al credito.
  • Assunzione personale altamente qualificato: promuovere l’assunzione a tempo indeterminato di profili professionali altamente qualificati.
  • Fondo Italia Venture: sostenere gli investimenti nel capitale di rischio di imprese con elevato potenziale di sviluppo.
  • Cooperative-Nuova Marcora: favorire lo sviluppo e l’occupazione attraverso il sostegno alla nascita di società cooperative costituite prevalentemente da lavoratori provenienti da aziende in crisi, di società cooperative sociali e di società cooperative che gestiscono aziende confiscate alla criminalità organizzata.

2) Sostegno all’innovazione

  • Credito d’imposta ricerca e sviluppo: rilanciare gli investimenti in ricerca e sviluppo.
  • Credito d’imposta investimenti nel Mezzogiorno: rilanciare gli investimenti nel Mezzogiorno.
  • Super ammortamento beni strumentali: agevolare gli investimenti in nuovi beni strumentali da parte di imprese ed esercenti arti e professioni.
  • Patent box: rendere il mercato italiano maggiormente attrattivo per gli investimenti nazionali ed esteri, incentivando la collocazione in Italia dei beni immateriali detenuti all’estero, il mantenimento dei beni immateriali in Italia e favorendo l’investimento in attività di ricerca e sviluppo.
  • Smart & Start: sostenere la nascita e la crescita delle start-up innovative ad alto contenuto tecnologico.
  • Fondo Nazionale Innovazione: rafforzare la capacità competitiva delle PMI attraverso la valorizzazione economica dei titoli di proprietà industriale.
  • Disegni +3: sostenere la capacità innovativa e competitiva delle PMI attraverso la valorizzazione e lo sfruttamento economico dei disegni/modelli industriali sul mercato nazionale e internazionale.
  • Marchi +2: sostenere la capacità innovativa e competitiva delle PMI attraverso la concessione di agevolazioni per le imprese che intendono estendere all’estero i propri marchi.

3) Efficienza energetica

  • Certificati bianchi: sostenere il conseguimento di certificati bianchi che attestino la realizzazione di risparmi energetici.
  • Conto termico: incentivare la produzione di energia termica da fonti rinnovabili e la realizzazione di interventi di efficienza energetica negli edifici della Pubblica Amministrazione.

4) Internazionalizzazione

  • Inserimento sui mercati esteri extra UE: agevolare il lancio e la diffusione di nuovi prodotti e servizi a marchio italiano ovvero l’acquisizione di nuovi mercati per prodotti e servizi già esistenti, attraverso l’utilizzo di strutture permanenti.
  • Crediti all’esportazione: favorire le esportazioni di beni di investimento in tutti i Paesi del mondo.
  • Studi di fattibilità e assistenza tecnica: concedere finanziamenti a tasso agevolato destinati a studi di prefattibilità, fattibilità e programmi di assistenza tecnica collegati a investimenti italiani all’estero, in Paesi extra UE.
  • Fondo di Venture Capital: sostenere gli investimenti e offrire un ulteriore supporto alle imprese che intendono costituire società miste all’estero.
  • Partecipazione al capitale: supportare gli investimenti di imprese italiane in società o imprese aventi sede in Paesi non appartenenti all’Unione Europea.
  • Patrimonializzazione delle PMI: stimolare, migliorare e salvaguardare la solidità patrimoniale delle PMI esportatrici.
  • Prima partecipazione a fiere e mostre: favorire la realizzazione di iniziative di marketing in occasione della prima partecipazione a una fiera o mostra sui mercati extra UE.

Focus start-up e PMI innovative

  • Policy start-up innovative: sostenere la creazione e lo sviluppo di nuove imprese innovative ad alto valore tecnologico.
  • Policy PMI innovative: sostenere il rafforzamento dimensionale di imprese innovative mature.

Un maggior dettaglio relativamente a beneficiari, aiuti, entità e condizioni è possibile consultando la versione integrale della guida del MiSE alle agevolazioni per le imprese.

Potrebbero interessarti anche...