Professioni più ricercate, sono 70 secondo l’Istat

Lavoratori per professioni più ricercateSono 70 le professioni più ricercate secondo il rapporto dell’Istat che analizza il sistema occupazionale con riferimento alle diverse competenze presenti nel mercato del lavoro nel triennio 2011 – 2014.

Delle 508 categorie professionali indagate, 82 risultano in crisi, 356 si dimostrano stazionarie, mentre 70 possono definirsi vincenti. Tra queste ultime vi sono sia lavori più recenti e specializzati come gli analisti software, sia mansioni più tradizionali come gli addetti alle pulizie.

Le professioni più ricercate possono essere suddivise in quattro macrocategorie, ossia quelle specializzate tecniche, quelle specializzate non tecniche, quelle tecniche operative e quelle elementari.

1. Specializzate tecniche

Professioni qualificate in ambito tecnologico e scientifico, caratterizzate da competenze intellettuali-gestionali e tecnico-meccaniche.

In questa categorie le professioni più ricercate sono 12 e comprendono ad esempio, responsabili della produzione industriale, analisti e progettisti di software, imprenditori e tecnici della gestione di cantieri edili, imprenditori e responsabili di servizi, specialisti in saldatura elettrica, esercenti nelle attività ricettive e ricreative e ingegneri elettrotecnici.

2. Specializzate non tecniche

La categoria comprende le professioni intellettuali ma con scarse competenze tecniche.

Le professioni più ricercate tra quelle non tecniche sono 22, tra le quali vi sono specialisti nei rapporti con il mercato, professioni sanitarie riabilitative, addetti alla vendita e della distribuzione, professori di scuola secondaria inferiore, specialisti in contabilità e problemi finanziari, addetti alla gestione amministrativa dei trasporti merci, addetti all’accoglienza nei servizi di alloggio e ristorazione, responsabili e addetti alla sicurezza sul lavoro, esperti legali in imprese o enti pubblici, imprenditori e responsabili di piccole aziende nei servizi e alle persone, specialisti in terapie mediche, addetti alla gestione degli acquisti, istruttori di discipline sportive non agonistiche, assistenti alla gestione finanziaria, capotreni e capostazioni, farmacisti, addetti alla gestione del personale, educatori e baby sitter.

3. Tecniche operative

Tali professioni si distinguono per essere di carattere manuale con competenze nell’utilizzo di macchinari e attrezzature.

Tra le mansioni più ricercate, che sono in totale 16, rientrano per esempio, esercenti nelle attività di ristorazione, personale non qualificato addetto alla manutenzione del verde, agricoltori e operai agricoli specializzati in coltivazioni legnose agrarie, costruttori di utensili modellatori e tracciatori meccanici, assemblatori in serie di articoli in metallo, gomma e materie plastiche, odontotecnici, assemblatori e cablatori di apparecchiature elettriche, assemblatori e cablatori di apparecchiature elettroniche e di telecomunicazioni, trafilatori ed estrusori di metalli, cuochi in alberghi e ristoranti, allevatori e operai specializzati degli allevamenti di bovini ed equini.

4. Elementari

L’ultima categoria professionale è quella che prevede un livello di skill complessivamente basso.

Le professioni più ricercate in questo caso sono complessivamente 20 e comprendono, badanti, addetti ai servizi di pulizia di uffici ed esercizi commerciali, personale non qualificato addetto all’imballaggio e al magazzino, professioni nei servizi sanitari e sociali, addetti alla preparazione, cottura e distribuzione di cibi, custodi e portieri di edifici, camerieri, venditori a domicilio e a distanza, addetti al lavaggio veicoli, bidelli, collaboratori domestici, personale non qualificato addetto alla cura degli animali, manovali, cassieri di esercizi commerciali, autisti di taxi, furgoni e altri veicoli, addetti alle agenzie di pompe funebri, addetti all’informazione e all’assistenza dei clienti.

Potrebbero interessarti anche...